RAI Pubblicità: raccolta pubblicitaria in pareggio nei primi 4 mesi

RAI Pubblicità: raccolta pubblicitaria in pareggio nei primi 4 mesi

Luca Poggi diventa responsabile area Lombardia e Laura D’Ausilio diventa responsabile dei centri media.

Per il trimestre estivo focus sul pubblico femminile.

Bilancio positivo nel primo quadrimestre per Rai Pubblicità, che annuncia nuovi ingressi.

La concessionaria della tv pubblica chiude il periodo gennaio-aprile in pareggio rispetto al 2017 all’interno di un mercato non sempre favorevole. L’inizio d’anno è stato contrassegnato da un ottimo risultato del Festival di Sanremo e da una settimana negativa, a marzo, in occasione delle elezioni politiche. Evidenze positive si registrano però ad aprile.

Un andamento soddisfacente reso possibile dalla maggior sinergia con Rai voluta da Antonio Marano, presidente e a.d. di Rai Pubblicità, che permette di concretizzare non solo proposte crossmediali più ricche ed evolute, ma anche l’eventizzazione dei contenuti attraverso attività promozionali sul territorio come il Festival di Sanremo, The Voice of Italy, il David di Donatello e il Giro d’Italia.

Da queste scelte nasce l’esigenza di una nuova riorganizzazione interna della concessionaria, iniziata già qualche mese fa.

Riorganizzazione legata ad una nuova modalità di lavoro delle strutture già esistenti, sia grazie all’inserimento di professionisti commerciali con skill che non appartengono unicamente al mondo dell’advertising classico. Il team sta crescendo e si sta arricchendo di competenze a supporto della progettualità crossmediale sia offline che online.

Tra le ultime new entry in casa Rai Pubblicità, Luca Poggi responsabile area Lombardia che ha lavorato precedentemente in Publitalia, Disney, Discovery e RCS, e Laura D’Ausilio in qualità di responsabile dei centri media che vanta diverse esperienze in multinazionali quali Warner, Turner e Discovery.

PER IL TRIMESTRE ESTIVO SI PUNTA SUL PUBBLICO ALTERNATIVO AL CALCIO

“Siamo pronti ad affrontare il trimestre estivo con un palinsesto all’altezza della situazione – afferma Giancarlo Cani, Direttore Commerciale di Rai Pubblicità – Giocheremo una partita molto impegnativa contro una concorrenza forte sul pubblico maschile. Per questo indirizzeremo gran parte dei nostri contenuti ad un pubblico diverso, alternativo al calcio, come il mondo femminile, di particolare interesse per gli investimenti pubblicitari.

Non mancheranno comunque eventi sportivi come il Tour de France, le partite della nazionale sia amichevoli che Nations League, European Championship e il GP di Formula Uno di Monza. Ci saranno poi anche importanti programmi dedicati alla musica, una serata evento per Bocelli, un tributo a Pino Daniele, Wind Music Awards e Tomorrowland”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

6 − cinque =